La colonna sonora che dura una vita (la mia)

Se il protagonista di “Alta Fedeltà” capiva e giudicava le personalità delle nuove conoscenze sulla base dalle loro collezioni di dischi, era perché ancora non esistevano Facebook, i social network o la rete più in generale. Ecco il perché di questo post che è dedicato ai dischi che, in un modo o in un altro, hanno suonato la mia esistenza.



| PUNTATE PRECEDENTI |